versione adattata a larghezza fissa (850px).. versione adattata alla pagina del browser.. versione per smartphone/cellulare.. versione per stampante..

Coro CASTEL PENEDE - NAGO - APS
Via Piazzola, 15 - 38069 Nago-Torbole (TN)

|Novità|Appuntamenti|Coristi|Repertorio|Album foto|V_Bianche|Contatti|Site map|Statuto|Logo/Stemma|Area Riservata| Lunedì 25-Ott-2021 

Ti trovi qui: Home...»Sez. Voci Bianche..» (VBianche02-LaStoria-RobertoGiuliani.asp)

  • on-line: 73 visitatori
  • W3C HTML OK!
    W3C CSS OK!
  • Creative Commons...

dal portale www.corocastelpenede.it - La storia - Roberto Giuliani

Voci Bianche..Sei nella sezione:
Voci Bianche comprende le sezioni: giovanile e voci bianche..

[ torna all'indice del vecchio portale ]

La Storia: Roberto Giuliani

Roberto Giuliani è il fondatore, il pilastro del coro, il sostenitore ed animatore del coro, amante della musica e del buon canto come della compagnia.

E' importante ricordare quanto si è impegnato per la realizzazione della «Rassegna Alto Garda e Ledro in coro» che ancora oggi vede coinvolti una volta all'anno i principali cori del nostro Comprensorio. Altresì ha combattuto per la realizzazione di una sezione voci bianche che, oggi, conta più di 40 elementi quasi tutti provenienti da Nago.

Ne ha scritto in un articolo per il Notiziario del Comune di Nago-Torbole Danny Dusatti con queste parole: «Pur essendo stato un uomo dai molteplici interessi, non è sbagliato dire che il primo pensiero associato al suo nome è quello della musica. Co-fondatore della banda di Riva, fondatore ed anima del Coro Castel Penede, la vita di Giuliani è stata inesorabilmente segnata dal mondo delle sette note. Una passione nata spontaneamente (non è figlio d'arte) e autoalimentatasi fin dalla giovane età, prima con il maestro Tamburini di Bolognano, l'allora maestro della banda di Nago, poi per 5 anni con il maestro Deflorian a Trento. Al Conservatorio di Padova, invece, si diploma a pieni voti diventando il più giovane maestro del Trentino.» Dallo stesso articolo le parole della figlia Cristina: «Nel suo animo non c'era nemmeno una traccia di quell'individualismo tanto diffuso oggi. Ogni cosa che faceva, ogni idea che aveva, era sempre pensata in funzione dello stare assieme alla gente.» Per Roberto la concezione della musica era un po questa: popolare, accessibile a tutti. La musica doveva essere un collante, sinonimo di amicizia e gioia di vivere assieme.

In chiusura riportiamo un estratto del saluto che il Coro Lago di Tenno ha rilasciato a pochi giorni dalla sua scomparsa: «Il Coro Lago di Tenno vuole ricordare Roberto, Maestro Vero, direttore e corista, ma ancor più cultore ed ascoltatore del canto tradizionale di montagna e della musica sacra. Tanti parleranno di lui, della sua impegnata ed ininterrotta dedizione alla musica e ai giovani, tutte verità sacrosante, ma ci credano chi non ha avuto il piacere di conoscerlo che se ne è andato ancor prima un uomo buono ed un amico.».

LETTERA A ROBERTO GIULIANI

[ torna all'indice del vecchio portale ]

 link precedente - previous link inizio pagina - tophome pagefine pagina - bottom Versione Stampabile -  Friendly Print Versionversione per mobiT 


P.Iva: 01428800229 - Legal disclaimer - Privacy Policy - Privacy PopUp - Credits© Coro Castel Penede - Nago (2021)


Mappa del sito: